Above the fold: la distruzione di un mito

Una dei principi storici della conversion rate optimization è l’above the fold, che riassunto in poche parole vuol dire posizionare le call to action e tutti gli elementi più importanti della pagina nella prima schermata, in modo che l’utente non debba scrollare per vederli.

Il concetto di above the fold è un termine che deriva dal mondo della carta stampata e che corrisponde alla prima metà di un quotidiano piegato in due. Gli articoli o la pubblicità pubblicati sulla parte superiore del foglio hanno maggiore visibilità di quelli posizionati nella parte sottostante.

Lo stesso principio è da anni applicato nel mondo del web, supportato da ricerche e testing fatti sugli utenti per monitorare il comportamento online, grazie anche a tool disponibili online, come Clicktale, tra gli altri.

Oggi un articolo comparso sul sito attacat.co.uk cerca di sfatare il mito dell’above the fold sul web, usando  validi argomenti e grafici interessanti.

Lo scopo dell’articolo è spiegare che la conversion optimization non è così semplice e diretta come sembra. Non basta applicare delle leggi ricavate da ricerche vecchie ormai di decenni e colori sgargianti per attirare l’attenzione.

Un articolo interessante, da leggere fino in fondo qui.


Advertisements


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s